Carrello  

Nessun prodotto

Spedizione 0,00 €

Totale 0,00 €

Paga subito

Per offrirti un'esperienza di navigazione sempre migliore questo sito utilizza anche cookie di terze parti. Se vuoi saperne di più, o se vuoi modificare il tuo consenso clicca il pulsante Utilizzo dei cookies. Cliccando su accetto acconsenti all'utilizzo dei cookie impiegati dal nostro sito

close

Catalogo

  • -6%

    Silver Package Settore Ricettivo

    524,48 € 493,01 €

» Tutte le offerte speciali

File di stampa


Come creare i file di stampa

Importante per un ottimo risultato di stampa

Gentili Clienti,
nel creare i file di stampa vi preghiamo gentilmente di attenervi ai parametri di seguito indicati.
Il mancato rispetto delle indicazioni riportate comporterà la non assunzione di responsabilità da parte nostra circa il risultato di stampa.

Formato file
Si prega di trasmettere i file di stampa in formato PDF, TIF oppure JPG. Fornire i file in sequenza cronologica cominciando dalla pagina del titolo (1,2,3,4 etc.).

Eccezione: riviste rilegate con brossura fresata
Per questi prodotti richiediamo file PDF a più pagine.
File JPG e TIF possono essere da noi convertiti previo supplemento di prezzo.

File creati con un programma di elaborazione immagini
I file creati con un programma di elaborazione immagini, come Photoshop, possono essere forniti solo nei formati TIF o JPG. Tali file inoltre:
  • devono essere ridotti ad un unico livello di fondo
  • non devono contenere Canali Alpha
  • non devono contenere tracciati di ritaglio
Ciò vale anche per file da Photoshop da piazzare in programmi layout.

File TIF
  • devono essere ridotti ad un unico livello di fondo
  • non devono contenere Canali Alpha
  • non devono contenere tracciati di esenzione
  • devono essere salvati senza la funzione di compressione, con disposizione pixel Interleaved
File JPG
  • utilizzare solo il formato Standard JPG (ad es. escludere la versione JPG 2000)
  • salvare con qualità massima e Baseline (Standard)
File PDF

I file PDF devono corrispondere alla versione PDF/X-3:2002 Standard. Si prega inoltre di considerare: 
  • la versione PDF deve essere 1.3
  • trasparenze non sono ammesse
Per la riduzione delle trasparenze si deve fare in modo che testi e vettori non vengano convertiti in  dati di immagini. (impostazione: alta qualità/risoluzione; la denominazione puó variare in base al software utilizzato).
  • pattern non sono ammessi
  • commenti e campi Form non sono consentiti
  • sistemi di cifratura (come ad es. password) non sono consentiti
  • commenti OPI non sono ammessi
  • curve di trasferimento non sono ammesse
  • devono contenere un Output-Intent (indicazione di modalità di stampa)
 In aggiunta a tali premesse relative al PDF/X-3:2002 Standard vale:
  • tutte le scritte devono essere convertite in tracciati/vettori
  • i livelli non sono ammessi
  • non creare documenti PDF con rotazione delle pagine
 Ulteriori informazioni sull‘argomento PDF/X-3:2002 sono reperibili al link www.pdfx3.org .

  Dimensioni del file/Margine di rifilo
  • si prega di creare i vostri file di stampa come riportato nel foglio d´istruzione relativo al prodotto prescelto. 
  • poiché tutti i file vengono posizionati centrati, il motivo grafico deve sempre trovarsi al centro della pagina. 
  • in fase d´incisione lastra, si tiene conto del TrimBox (box di rifilo) creato in PDF, e in questa ottica esso viene piazzato centrato.
  • si prega di tenere conto delle distanze di sicurezza riportate nel foglio di istruzione. 
  • si prega di osservare che nelle dimensioni file devono essere esclusi crocini di piega, di taglio o registro.
  • per le riviste, la sporgenza laterale delle pagine interne rispetto al formato chiuso non può essere, per motivi tecnici, tenuta in considerazione.
Risoluzione
  • per prodotti di grandi dimensioni (dal formato DIN A2 ai più grandi): da 100 fino a 150 dpi
  • per adesivi a grande formato (ad eccezione del formato DIN A3): da 150 fino a 200 dpi
  • per plots (ad eccezione del formato DIN A3): da 150 fino a 200 dpi
  • per timbri: almeno 600 dpi
  • per tutti gli altri prodotti: da 300 fino a 356 dpi  
Colori
  • modalità di colore: CMYK o scala di grigi, 8 Bit/canale
  • apporto massimo di colore: 260% per ordinativi in Overnight ed Express, 300% per gli Standard, 350% per i prodotti di tecnica pubblicitaria e per i plot
  • apporto minimo di colore: una copertura di colore sotto il 10% può produrre un risultato di stampa molto debole. Si presti particolare attenzione: un 10% di giallo (Y) appare, per es., più debole di un 10% di ciano (C)
  • profilo di colore: ISO Coated v2 300% (ECI) (reperibile tramite il link www.eci.org )
  • nei file PDF il profilo di colore deve comparire solo come Output-Intent
  • per i prodotti di tecnica pubblicitaria e per i plot il profilo di colore corretto è lo „Europe ISO Coated FOGRA27“
  • per i timbri: colore 100% K (bianco/nero), non utilizzare toni di grigio/retino  
Dimensioni delle fonts (corpo del carattere)

Evitare in ogni caso scritte di corpo inferiore ai 6 pt.

Impressione a caldo:
creare scritte di corpo minimo pari a 14 pt. - le linee più sottile possono avere uno spessore di 1 mm

Timbri:
creare scritte di corpo minimo pari a 7 pt. – le linee più sottili possono avere uno spessore di 0,4 mm

Verniciatura UV a zona:
le scritte di corpo minimo pari a 12 pt. - le linee più sottili possono avere uno spessore di 0,7 mm 

Vernice a rilievo:
creare le scritte di corpo minimo pari a 12 pt. - le linee più sottili possono avere uno spessore di 0,1 mm

Creare il nero in modo corretto

Soggetti neri e grigi
come ad esempio testi o linee, devono essere sempre create in nero puro.

Per esempio:
Ciano 0%, Magenta 0%, Giallo(Y) 0%, Nero(K) 60%
oppure
Ciano 0%, Magenta 0%, Giallo(Y) 0%, Nero(K) 100%).

Il nero profondo
come per per esempio
Ciano 40%, Magenta 0%, Giallo(Y) 0%, Nero(K) 100% non è consigliabile per testi e linee, poiché si possono verificare facilmente imprecisioni di registro.

Per aree nere è possibile ottenere un nero profondo aggiungendo percentuali di altri colori. In base al gusto personale è consentito mischiare percentuali di altri colori finché non si raggiunga la copertura massima di colore prevista per il prodotto. 

Spessore delle linee

Per linee in positivo
(linee scure su sfondo chiaro) si deve considerare uno spessore di almeno 0,25 pt. (0,09 mm).

Per linee in negativo
(linee chiare su sfondo scuro) lo spessore deve essere di almeno 0,5 pt. (0,18 mm).

Si prega di osservare: volendo rimpicciolire i motivi grafici, ci si assicuri che le linee non si assottiglino eccessivamente.

Impressione a caldo:
lo spessore delle linee deve essere di almeno 3 pt. (1,06 mm)

Timbri:
lo spessore delle linee deve essere di almeno 1 pt. (0,4 mm)

Verniciatura UV a zona:
per linee o scritte in positivo (linee verniciate) lo spessore del tratto deve essere di almeno 2 pt. (0,7 mm)
per linee o scritte in negativo (area verniciata intorno alle linee) lo spessore del tratto deve essere di almeno 3 pt. (1 mm)

Colore speciale oro e argento:
lo spessore del tratto deve essere di almeno 1 pt. (0,4 mm)

Vernice a rilievo:
per linee o scritte in positivo (linee verniciate) lo spessore del tratto deve essere di almeno 3 pt. (1 mm)
per linee o scritte in negativo (area verniciata intorno alle linee) lo spessore del tratto deve essere di almeno 6 pt. (2 mm)

top